EUR - Formula E, disagi per viabilità e parcheggi in attesa della gara - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

EUR – Formula E, disagi per viabilità e parcheggi in attesa della gara

formula-e-roma10Iniziano il 3 aprile e terminano il 22 i lavori per l’allestimento dell’E-Prix di Roma, la tanto attesa Formula E che dopo Città del Messico e San Paolo toccherà le strade della Capitale.Diciannove giorni di lavori, 11 prima della gara e 8 alla sua conclusione, per una corsa di appena una giornata, che però porterà a Roma una visibilità clamorosa, con un’audience stimata di 20 milioni di spettatori. L’E-prix sarà trasmesso in 50 Paesi e in molti arriveranno di persona per assistere alla gara.

I romani già si preparano per i disagi che l’evento porterà su viabilità, parcheggi e traffico. Per ridurre al minimo l’impatto sui residenti, il Campidoglio ha annunciato che il grosso dei lavori verrà realizzato di notte, ma chi abita all’Eur è meglio che aspetti per tirare un sospiro di sollievo.

La grande macchina accenderà i motori nella notte del 3 aprile: a partire alle 20.30 e fino alle 5.30 del mattino l’area interessata dalla corsa non sarà percorribile per consentire l’avvio dell’allestimento del circuito cittadino, dei box e delle tribune.

Oltre alle vetture private, anche i mezzi pubblici che solitamente transitano nella zona saranno deviati per l’occasione e non sarà consentito parcheggiare nelle vicinanze del circuito di gara.

Ogni notte, fino al 12 aprile, si ripeteranno i divieti. Due giorni prima della sfida, invece, l’area verrà completamente chiusa anche negli orari diurni, per ultimare i lavori e consentire alle macchine di effettuare le prove. Il divieto di circolazione h 24, che proseguirà fino alle 5.30 di lunedì 16 aprile, include anche la chiusura di via Cristoforo Colombo, tra via Laurentina e via dell’Oceano Atlantico.

Dal 16 aprile fino a domenica 22, invece, per i residenti dell’Eur proseguiranno i disagi del disallestimento, ma solo di notte. I lavori, come per la parte pre-gara, si concentreranno dalle 20.30 alle 5.30 del mattino. Lunedì 23 aprile, traffico privato e pubblico potrà invece tornare alla normalità e si potranno di nuovo calpestare i sanpietrini provvisoriamente coperti dal cemento per la gara.

Per facilitare gli spostamenti di turisti e residenti, il Campidoglio ha dedicato una pagina del sito Roma Mobilita proprio all’evento dell’E-prix, dove consiglia a tutti coloro che devono assistere alla gara di prendere la metro B fino a Eur Palasport. La folla attesa per l’evento fa già immaginare il numero di passeggeri che nella giornata del 14 aprile intaseranno i convogli della metropolitana.

Per il sindaco di Roma, Virginia Raggi, “con la Formula E Roma diventa vetrina e punto di riferimento a livello internazionale. Un’opportunità per mostrare il modello di città sostenibile che stiamo realizzando grazie a politiche mirate ad aumentare le opere su ferro e a incentivare la mobilità ciclopedonale e l’elettrico, con uno sguardo allo sviluppo tecnologico e all’innovazione. Nelle settimane che precedono l’evento, il quartiere dell’Eur subirà modifiche alla viabilità che saranno puntualmente condivise su tutti i canali informativi e che già sono visibili sui canali istituzionali per evitare al minimo i disagi”.

Anche l’amministratore delegato della Formula E, Alejandro Agag, è intervenuto per parlare dei disagi che si prevedono per Roma: “Siamo consapevoli dell’impegno che richiediamo ai cittadini di Roma, in particolare ai residenti e ai lavoratori del quartiere Eur, ma crediamo che questo evento sia un’opportunità di visibilità unica per la città, nonché un grande spettacolo sportivo che farà divertire le persone. Il prossimo 14 aprile tutti i riflettori saranno puntati su Roma, la cui bellezza sarà diffusa in ogni parte del mondo e raggiungerà circa 20 milioni di persone in tutto il mondo”.

email