Sedici comuni al voto, sfida nei municipi ex M5s - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Sedici comuni al voto, sfida nei municipi ex M5s

mappavotolazioDue Municipi di Roma (Monte Sacro e Garbatella-Ostiense) e 16 Comuni della Città metropolitana, di cui cinque con più di 15 mila abitanti. Le elezioni amministrative di giugno – domenica 10 il primo turno, il 24 gli eventuali ballottaggi – interessano oltre mezzo milione di elettori tra la Capitale e l’ex provincia.

IN CITTÀ
Baffi da sparviero e una carriera nella polizia di Stato. È questo il profilo di Francesco Maria Bova, il nome del centrodestra per la poltrona di minisindaco del III Municipio. La partita è più che mai aperta, dopo la caduta della giunta grillina guidata da Roberta Capoccioni lo scorso febbraio. Bova, fortemente voluto dalla Lega, sarà sostenuto anche da Forza Italia, Fdi ed Energie per l’Italia: lista, quest’ultima, che sarà guidata dall’ex consigliera M5S dissidente Francesca Burri. E se i pentastellati ci riprovano con la lombardiana Capoccioni, il centrosinistra mette in campo Giovanni Caudo, ex assessore della giunta Marino. Non mancano gli outsider, come Francesco Amato di Casapound e Davide Angelilli per Potere al popolo.
Schieramenti quasi immutati in corsa per Il Municipio VIII. Qui il centrodestra candida Simone Foglio, bancario e vice coordinatore romano di Forza Italia. Se la vedrà con Amedeo Ciaccheri, animatore della lista civica ambientalista Super8 e vincitore alle primarie del centrosinistra. Tentano il bis i 5 Stelle, che anche qui hanno perso in corsa il minisindaco Paolo Pace, passato a Fdi: ci proveranno con Enrico Lupardini, perito elettronico ed ex consigliere municipale, votato online da 19 attivisti. Chiudono Rita Chiavoni di Potere al popolo e Massimiliano Pugliese per Casapound.

L’HINTERLAND
Si rinnovano anche 16 consigli comunali nella Città metropolitana: 5 di questi – Anzio, Fiumicino, Pomezia, Santa Marinella e Velletri – votano con il sistema a doppio turno. La partita si chiuderà il 10, invece, negli altri 11: Affile, Cerreto Laziale, Cervara di Roma, Gallicano nel Lazio, Magliano Romano, Morlupo, Roccagiovine, Sacrofano, San Cesareo, Segni e Valmontone.

email