Di Francesco ha convinto, la sua Roma può ambire a vincere - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Di Francesco ha convinto, la sua Roma può ambire a vincere

difrancescoQuello che sta per finire è stato un campionato con tanti alti, e qualche basso, per la Roma di Eusebio Di Francesco. Per l’ex tecnico del Sassuolo è stata la prima stagione sulla panchina della Roma e, dopo alcune difficoltà iniziali, sembra essere riuscito a conquistare la fiducia dei tifosi e soprattutto della dirigenza americana in vista della prossima stagione.

I giallorossi, sotto la guida del tecnico abruzzese, hanno incantato in Champions League riuscendo ad arrivare fino alle semifinali, anche contro i pronostici delle scommesse, e arrendendosi solo al sorprendente Liverpool del mago Klopp. Il cammino dei giallorossi nella massima competizione continentale per club resta, però, incredibile. Ai gironi i giallorossi hanno avuto la meglio di Atletico Madrid e Chelsea, mentre nelle fasi ad eliminazione diretta la Roma è riuscita ad eliminare Shakthar Donetzk e Barcellona. Quella con i catalani è stata, probabilmente, la vittoria più emozionante. I giallorossi, dopo aver perso per 4-1 al Camp Nou, sono stati in grado di ribaltare i pronostici con la partita perfetta e battendo Messi e compagni per 3-0 allo Stadio Olimpico nella sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions.

In campionato la musica è stata un po’ diversa visto che i giallorossi chiuderanno la stagione al terzo posto che vale, comunque, l’accesso diretto alla prossima Champions League. Questo consente alla società giallorossa guidata da Pallotta di guardare con ottimismo al futuro e di puntare su calciatori di alto profilo che potrebbero far fare il definitivo salto di qualità alla squadra guidata da mister Eusebio Di Francesco.

L’ex tecnico del Sassuolo ha, dunque, convinto tutti ed è pronto a vivere un nuovo anno da protagonista sulla panchina capitolina. I tifosi, però, si aspettano risultati importanti in campionato e chiedono alla società, all’allenatore ed ai giocatori di potersi giocare lo scudetto con Juventus, Napoli e le milanesi Milan ed Inter.

Per fare ciò bisognerà ripartire da alcuni calciatori ritenuti fondamentali dal tecnico. Come, ad esempio, il bomber ex City Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco ha dimostrato attaccamento alla maglia giallorossa nel mercato di gennaio quando ha rifiutato un’allettante offerta da parte del Chelsea pur di continuare a giocare nella capitale. Da lui e dai suoi gol dipende il futuro della squadra giallorossa. Altra pedina fondamentale è, senza dubbio, il centrocampista belga Radja Nainngollan. L’ex Cagliari è uno dei pilastri della squadra e mister Di Francesco spera di poterlo avere anche nella prossima stagione per puntare allo scudetto. Sul campione belga, però, è forte l’interesse di alcuni dei maggiori club europei e sarà dunque difficile convincerlo a restare in maglia giallorossa. In difesa hanno convinto sia Manolas, autore di una ennesima stagione coi fiocchi, sia l’argentino Fazio che ha regalato solidità e geometrie alla manovra capitolina. Da tenere in considerazione la posizione di Allison. Il portiere giallorosso si è messo in mostra grazie ad interventi miracolosi ed è richiesto da tante squadre pronte ad investire su di lui.

email