FERENTINO - Incornato da un toro: agricoltore muore dopo il ricovero La Procura ha aperto un'inchiesta - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

FERENTINO – Incornato da un toro: agricoltore muore dopo il ricovero La Procura ha aperto un’inchiesta

incidenteferentinotoroLorenzo Di Marco, l’imprenditore agricolo di 85 anni incornato dal suo toro, non ce l’ha fatta. È morto ieri all’alba presso il Policlinico Umberto I di Roma dove era ricoverato da venerdì mattina a causa delle gravi ferite riportate .
L’incidente è avvenuto venerdì intorno alle 12 in località Tofe a due passi dal Parco delle Molazzette nella periferia Sud di Ferentino. Stando alla ricostruzione del gruppo Presal (Servizio Prevenzione Sicurezza negli ambienti di Lavoro) della Asl di Frosinone, l’uomo era solo con alcuni bovini tra i quali due tori. Aveva prelevato gli animali dalla stalla accompagnandoli al pascolo in un terreno di sua proprietà. Durante la via del ritorno, uno dei tori si è imbizzarrito incornando l’anziano scaraventato a terra ad alcuni metri di distanza. I residenti che hanno assistito alla scena, hanno dato subito l’allarme. Sul posto sono intervenuti i dipendenti Presal della sezione infortuni agricoli con Luca Gasbarra, la responsabile del servizio, i carabinieri della locale stazione e l’ambulanza del 118.
L’animale è stato recuperato dai dipendenti Presal con l’aiuto dei carabinieri e di volontari, fatto calmare e riportato in stalla. I sanitari dopo aver curato in loco l’anziano, viste le gravi ferite riportate ne avevano disposto il trasferimento in eliambulanza all’Umberto I° di Roma. Dopo alcune ore di agonia, l’anziano ieri mattina all’alba è morto.

La Procura della Repubblica di Frosinone ha aperto un’inchiesta per verificare le cause di quanto accaduto e la salma del povero imprenditore è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Non è escluso che possa essere effettuata l’autopsia. Incerta quindi la data dei funerali.
Sgomento e dolore per quanto accaduto a Lorenzo Di Marco a Ferentino dove, l’anziano era molto conosciuto. Abitava da solo in località Tofe.
I dipendenti Presal intervenuti sul posto hanno fatto i rilievi del caso. Dai controlli è emerso che l’uomo, malgrado la non più giovanissima età, come spiegato dal responsabile Giancarlo Pizzutelli: «Era regolarmente iscritto al registro delle imprese agricole. La Asl gruppo Presal ha una apposita sezione, infortunistica agricola che svolge molti controlli sulle aziende agricole, prevenzione e formazione. L’incidente di Ferentino va classificato come incidente sul lavoro malgrado l’uomo sia egli stesso imprenditore e titolare e non dipendente. Gli animali erano in regola, la Procura ha aperto l’inchiesta per accertare l’esatta dinamica di quanto accaduto. Un incidente molto particolare che purtroppo ha portato al decesso dell’uomo».

email