MAGLIANA - Viadotto a rischio, servono controlli urgenti - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

MAGLIANA – Viadotto a rischio, servono controlli urgenti

viadotto-maglianaDopo la tragedia di Genova esce dai cassetti un report dei pompieri dello scorso febbraio sul pessimo stato di salute del cavalcavia all’inizio della Roma-Fiumicino. Il ministro Salvini: “Su quella struttura romana mi ero già mosso qualche settimana fa, chiederò al Comune cosa ha deciso di fare”. Misure richieste anche per Ponte Marconi. E intanto viene chiuso per “verifiche sulla sicurezza” il Ponte della Scafa tra Ostia e Fiumicino

Sul Ponte della Magliana, a Roma, deve essere intrapresa, con “ogni possibile urgenza”…”un’attività di verifica e monitoraggio dell’intera infrastruttura”. Lo si legge nel report dei vigili del fuoco che a febbraio hanno ispezionato la struttura e steso un dossier dopo aver effettuato un sopralluogo sul viadotto. Più in generale si parla di “stato di ammaloramento” della struttura.

Si tratta del cavalcavia all’imbocco della Roma-Fiumicino dalla Capitale verso l’aeroporto e non del ponte “alato” realizzato da Riccardo Morandi con gli stralli simili a quelli che ha Genova hanno ceduto che invece non avrebbe problemi.

Il dossier, visionato dall’Ansa e dalla Presse, esce fuori dai cassetti dopo la tragedia di Genova e gli allarmi di alcuni ingegneri romani. Nel documento si legge anche che “quanto rilevato (dai sopralluoghi ndr) induce il comando a segnalare la necessità di avviare, con ogni possibile urgenza e sotto la guida di un tecnico qualificato e responsabile, l’istituzione di un tavolo tecnico”. Misure che i vigili del fuoco suggeriscono di intraprendere anche per Ponte Marconi.

Di prima mattina, del ponte della Magliana ne aveva parlato il ministro Salvini ad Agorà su RaiTre. “Su quella struttura mi ero già mosso qualche settimana fa” ha garantito “a febbraio c’è stato un sopralluogo dei vigili del fuoco che avevano riscontrato problematiche e alcuni stati di ammaloramento e avevano segnalato alla struttura comunale competente che si era mossa nel mese di aprile. Adesso mi farò mandare una relazione su cosa il Comune ha deciso di fare”.

Il ministro dell’Interno commentava così un servizio sull’infrastruttura romana tutt’ora percorsa ogni giorno da migliaia di vetture che, secondo il professor Remo Calzona, per anni docente di Tecnica delle costruzioni alla Sapienza, sarebbe a rischio crollo e mai collaudata. “Era una delle tante opere a cui avevamo dato un occhio prima che succedesse quello che purtroppo è successo a Genova”, ha affermato Salvini.

In serata, pochi minuti prima delle 19, viene chiuso d’urgenza per “verifiche sulla stabilità” il Ponte della Scafa, il lungo e trafficatissimo viadotto alle porte della Capitale che collega Ostia con Fiumicino e l’aeroporto internazionale.

 

email