CENTOCELLE - Ancora un pedone travolto e ucciso: è il terzo da inizio anno - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

CENTOCELLE – Ancora un pedone travolto e ucciso: è il terzo da inizio anno

municipaleTravolto e ucciso mentre attraversa la strada: ancora un investimento sulle strade della Capitale. L’incidente è avvenuto ieri sera intorno alle 19 tra viale della Primavera e via dei Glicini a Centocelle. La vittima, Eolo Giachini di 72 anni, è stato investito da una Opel Mokka. La donna alla guida si è fermata a prestare i primi soccorsi ed ha chiamato il 118. Ma quando i medici sono arrivati sul luogo dell’incidente, per la vittima non c’era più nulla da fare. Inutili i tentativi di soccorso. La conducente dell’auto è stata poi portata all’ospedale Casilino per gli accertamenti e i test di alcol e droga.

Delle indagini per ricostruire la dinamica dell’investimento sono stati incaricati i vigili del V gruppo che dovranno accertare se la vittima stava attraversando sulle strisce pedonali e la velocità dell’auto al momento dell’impatto. Si tratta del terzo investimento in pochi giorni: lunedì all’alba un’auto pirata ha travolto e ucciso, in corso d’Italia, Nereo Gino Murari, un clochard 73enne molto conosciuto in zona. Gli agenti del II gruppo stanno lavorando per risalire all’identità della persona che era al volante e che ha fatto perdere le sue tracce. Il 4 gennaio, Giancarlo di Crosta, pensionato di 74 anni, è stato investito da un pick-up in via Marco Simone. L’anziano era appena sceso da un bus quando è stato travolto dal furgoncino.

Infine un altro incidente mortale questa notte a Montecompatri, sulla via Casilina. Uno dei due autisti, un romano di 49 anni, è risultato poi positivo alla droga. L’incidente è avvenuto al km 22,800 in zona Laghetto. A perdere la vita una donna di 52 anni al volante dell’auto contro cui, dopo aver sbandato in direzione opposta, si è scontrata frontalmente la macchina del 49enne

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login