Nel Tevere spunta un cadavere: era in acqua da due mesi, mistero sull'identità - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Nel Tevere spunta un cadavere: era in acqua da due mesi, mistero sull’identità

cadavere_farfa_33E’ ancora avvolta nel mistero l’identià dell’uomo trovato cadavere nel Tevere tre giorni fa. Ieri il corpo è stato recuperato a Nazzano, piccolo centro in provincia di Roma, dal nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Roma. Alle operazioni hanno partecipato i carabinieri di Torrita Tiberina, della compagnia di Monterotondo e del nucleo operativo della città sabina. Ieri mattina le operazioni sono riprese dopo che erano state sospese la sera precedente, con il buio, anche per via delle condizioni avverse e della corrente molto forte che avrebbe impedito di avvicinarsi al luogo dove era stato avvistato il cadavere.

email