Bidello molestava alunne dai 5 ai 13 anni durante le pause tra le lezioni: almeno 10 vittime - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Bidello molestava alunne dai 5 ai 13 anni durante le pause tra le lezioni: almeno 10 vittime

carabinieri_autocarabiniCirca dieci bambine tra i 5 e i 13 anni sarebbero state molestate da un bidello a Roma. L’uomo, un 65enne che lavora in un istituto comprensivo, è finito oggi ai domiciliari: avrebbe abusato di alcune alunne all’interno della scuola durante la pause delle lezioni. I carabinieri del Nucleo investigativo di Roma hanno quindi notificato l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari al 65enne. Per gli investigatori avrebbe in più occasioni molestato alunne dai 5 ai 13 anni.  Il “mostro delle femmine”. Così le bambine chiamavano il bidello 66enne che da tempo le molestava  all’interno della loro scuola, l’istituto comprensivo “Nelson Mandela” a Roma. Sono nove i casi accertati dai carabinieri, avvenuti tra maggio e novembre 2018 e le vittime hanno fra i 5 e 13 anni.  A far emergere le violenze è stato il racconto di una bambina che ha mostrato segni di sofferenza psicologica e per questo è stata portata all’ospedale Bambin Gesù. In seguito le altre bambine sono state ascoltate in modalità protetta e i loro racconti sono stati ritenuti attendibili dagli inquirenti. L’uomo, arrestato dai carabinieri, è ora ai domiciliari.

ll provvedimento restrittivo si basa sulle risultanze investigative acquisite dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, a seguito delle segnalazioni raccolte da parte di persone informate sui fatti. All’esito delle attività svolte, è emerso che il bidello, durante la pause delle lezioni, all’interno della scuola, in più occasioni aveva palpeggiato nelle parti intime le minori, di età compresa tra i 5 e i 13 anni. I Carabinieri di via in Selci hanno tradotto l’arrestato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I carabinieri del Nucleo investigativo di Roma hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Roma Alessandro Arturi su richiesta del sostituto procuratore Daniela Cento con il coordinamento del pm Maria Monteleone, a carico del sessantaseienne italiano. Le indagini dei carabinieri sono scattate in seguito alle segnalazioni raccolte da parte di persone informate sui fatti. A quanto accertato, il bidello durante la pause delle lezioni all’interno della scuola in più occasioni avrebbe molestato alunne. L’uomo si trova ora ai domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

email