Roma: Champions, Zaniolo, Totti: tutte le chiavi del rapporto coi tifosi - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Roma: Champions, Zaniolo, Totti: tutte le chiavi del rapporto coi tifosi

totti-roma-zanioloLa pace passa dalla Champions. Dopo la contestazione di ieri sera, che all’Olimpico con la Roma non si vedeva dagli Anni 90, la tifoseria giallorossa si è svegliata più serena, dopo il pareggio con il Milan, ma ancora scettica. I romanisti aspettano prove più convincenti, ma soprattutto aspettano la Champions League. Eliminare il Porto e arrivare per il secondo anno di fila tra le prime otto d’Europa sembra l’unico modo per far dimenticare ai tifosi la disfatta di Firenze in Coppa Italia, trofeo che entusiasmava i romanisti molto più della lotta per il quarto posto.

Per adesso, sono oltre 40mila i biglietti venduti per l’andata contro il Porto del 12 febbraio. La corsa al botteghino non c’è stata, nonostante i prezzi non altissimi, e la sensazione è che non ci sarà anche in caso di risultato positivo contro il Chievo. Di certo, nei prossimi giorni sia Di Francesco sia i giocatori proveranno a chiedere, in via più o meno ufficiale, un aiuto ai tifosi nella delicata sfida di Champions. Perché nonostante ieri la Roma sia cresciuta nella ripresa, a curva semivuota, l’assenza del cuore della Sud ha pesato. E anche tanto.
Decisivo, in questo senso, può essere il ritorno di De Rossi: ritrovare il capitano, l’uomo simbolo e la bandiera può avvicinare di nuovo la squadra alla gente, così come può farlo Zaniolo, l’unico assieme a Daniele non fischiato prima e dopo la partita. Non a caso, da ieri, tra i tifosi della Roma è diventata virale la foto del loro abbraccio dopo il gol del pareggio. La pace con la gente passa anche da questo.
E la pace passa, infine, da Francesco Totti. Lo storico capitano è rimasto in silenzio, ma da giovedì mattina non ha praticamente mai lasciato soli Di Francesco e la squadra. Per ora non ha preso posizione ufficialmente, ma se ci sarà bisogno è pronto a scendere in campo (metaforicamente) per sanare la frattura tra i giocatori e i tifosi.
email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login