Simeone: a Roma ambulanze ferme per ore - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Simeone: a Roma ambulanze ferme per ore

giuseppe-simeone“E’ davvero vergognosa la situazione che si registra ancora nei Pronto Soccorso della Capitale. Siamo nel caos più totale. Alle ore 12 di oggi si sono registrate addirittura ben 56 ambulanze ferme, in attesa di riavere indietro le barelle da strutture evidentemente congestionate. Sconcertanti i tempi d’attesa. Vi sono ambulanze rimaste ” congelate” per 8/9 ore. I casi più eclatanti si segnalano al Policlinico Casilino, all’Umberto I, al San Giovanni, al Pertini e perfino al Gemelli”.

A denunciarlo in una nota Giuseppe Simeone, presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare della Regione Lazio. “Questa paralisi – sottolinea – ha provocato un blocco per diverse ore di decine e decine di mezzi, impossibilitati a recepire chiamate d’aiuto. C’è poi il problema più generale di ambulanze del 118 ferme perché le barelle che vengono utilizzate per trasportare i pazienti si trasformano in letti di fortuna a causa dell’assenza di posti letto. A pagarne le conseguenze principali, sono i pazienti ovviamente. Spesso bisognosi di ricovero, ma costretti a restare nelle barelle per ore. Situazioni al limite in particolare per i più anziani, a volte smistati, come pacchi verso nosocomi lontani da quello di primo accesso. Per non parlare infine delle difficoltà di un personale sanitario sotto organico e allo stremo, costretto a turni massacranti. E c’è chi dice che va tutto bene nella nostra sanità. Il presidente Zingaretti e l’assessore D’Amato si facciano un giro nei Pronto Soccorso romani e guardino in faccia la realtà”.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login