Roma-Porto: attesi 4000 tifosi ospiti. Alcol vietato anche in centro, le misure di sicurezza - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Roma-Porto: attesi 4000 tifosi ospiti. Alcol vietato anche in centro, le misure di sicurezza

roma-portoSaranno circa 50mila i tifosi che martedì 12 febbraio, allo stadio Olimpico, assisteranno a Roma-Porto, incontro valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League. Nel tavolo tecnico, presieduto dal Questore Marino, è emerso come in città e allo stadio ci saranno circa 4.000 tifosi ospiti.

I cancelli d’ingresso saranno aperti alle 19, con una eventuale apertura anticipata alle ore 18:30 per il settore ospiti qualora ciò si rendesse necessario per facilitare le operazioni di afflusso.

Predisposto anche il solito punto di raccolta per i tifosi ospiti in piazzale delle Canestre dalle ore 17 da dove con pullman Atac saranno trasferiti all’Olimpico e poi, dopo la partita, alla Stazione Termini. La tifoseria ospite potrà raggiungere l’area nord dello stadio attraversando esclusivamente Ponte Milvio.

Da 3 ore prima dell’inizio dell’incontro e sino a 2 ore dopo sarà vietata la vendita per asporto ed il trasporto di bevande in bottiglie o contenitori di vetro, ad eccezione di generi alimentari di prima necessità confezionati esclusivamente in vetro, nella zona dello stadio Olimpico e nelle vie prospicenti, mentre sarà vietata dalle 19 odierne e sino alle 7 del 15 febbraio nell’area Tridente e Piazzale delle Canestre.

Prevista l’interdizione a vista del traffico veicolare ad esclusione dei veicoli di soccorso, di pronto intervento e mezzi di trasporto pubblico a partire da tre ore precedenti l’inizio dell’evento fino a cessate esigenze e comunque previe indicazioni del Dirigente del Servizio di Ordine Pubblico nelle seguenti strade: via Tommaso Tittoni, largo Ferraris IV, via Macchia Farnesina, Ponte Duca D’Aosta, Piazzale della Farnesina, via Alberto Blanc, viale Paolo Boselli.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login