Approvata la Convenzione di Magglingen contro le scommesse sportive illegali - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Approvata la Convenzione di Magglingen contro le scommesse sportive illegali

match_fixingLa Camera ha finalmente approvato la Convenzione di Magglingen creata per combattere le frodi sportive in merito alle scommesse. Il provvedimento è orientato a individuare, scoraggiare e sanzionare le organizzazioni illecite di scommesse sportive che truffano gli utenti, talvolta indifesi e impreparati a riconoscere siti affidabili tipo NetBet da quelli illeciti. Il provvedimento è stato votato con nessun voto contrario e coinvolge tutti gli organi statali e le aziende in un meccanismo di cooperazione internazionale di lotta all’illegalità.

Perché l’Italia ha deciso di adeguarsi alla Convenzione?

La spinta nasce dai report sempre positivi elaborati dall’Agenzia Ministeriale e dai portali giornalistici che tracciano i dati in merito al valore economico del settore del gioco online. Il settore, infatti, guadagna sempre maggiori fette di mercato e vale nel solo trimestre del 2019 quasi dieci miliardi di euro. Queste cifre e il sempre maggiore interesse da parte degli utenti ha spinto il Parlamento a conformarsi alla Convenzione. Si tratta di un settore talmente florido che ha fisiologicamente attirato le attività illecite per le quali gli unici soggetti che, invece, non ci guadagnano affatto, sono i cittadini truffati.

L’impegno è stato preso in funzione della crescita di interesse per le scommesse sportive

Quello delle scommesse sportive è un altro braccio del gioco online che primeggia incontrastato anche a livello globale tra le possibilità che offre il gaming virtuale. Ad averlo ulteriormente accresciuto vi è la possibilità di scommessa Live, ovvero a evento sportivo in corso. Si tratta di un’attività di gioco che ha riscosso grande successo è che prevede una crescita di spesa fino a quindici miliardi entro il 2023. Le scommesse sul calcio, inoltre, hanno segnato il loro record nel 2017 per via della turnazione di Serie A calendarizzata in prossimità delle feste natalizie. Un simile e sempre nuovo rinnovato interesse, quindi, ha reso necessaria una regolamentazione concorde a livello europeo con l’ambizioso obiettivo di scoraggiare i profitti illegali e di difendere i cittadini dalle truffe.

Le altre attività di gioco che piacciono agli italiani

Il gioco online attira sempre più utenti. Per giocare virtualmente è necessario un dispositivo come PC, tablet o Smartphone ed una connessione internet. Le piattaforme di gioco legali sono tantissime e sono sottoposte a rigidi controlli di conformità. Attraverso le interfacce di gioco sempre più sofisticate gli italiani si intrattengono per ingannare il tempo e per sperare in piccole vincite fortunate. Tra queste primeggiano le scommesse sportive ed il casinò online. Per esso i giochi preferiti dagli utenti sono le slot, la roulette francese e il Black Jack. Sensibili cali si sono registrati con il Poker per via del lancio sul mercato di giochi di carte molto popolari tra cui Ramino e Burraco. I dati mostrano come il gioco online sia un’attività prediletta principalmente tra uomini tra i 25 e i 44 anni con picchi di provenienza geografica dalle regioni del centro-sud. Le cifre mensili stimate pro-capite destinate al gioco, in media, si attestano sui cinquanta euro. Un tale trend attira sempre più investitori e sviluppatori che lavorano incessantemente per creare esperienze di gioco virtuali dettagliate e fluide grazie all’avanzata tecnologica.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login