Come registrarsi al MePA: guida sintetica per PMI - Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Come registrarsi al MePA: guida sintetica per PMI

mepaSei il proprietario di una piccola o media impresa e sei interessato ad iscriverti al MePA (il Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione) ma non conosci la procedura esatta?

In questa guida trovi la spiegazione, passo per passo, del funzionamento del processo di registrazione al portale Acquistinretepa.it.

    1. MePA: di cosa si tratta e come funziona il processo di abilitazione

Il MePA, attivo ormai dal 2002, è una piattaforma online che mette in comunicazione domanda e offerta, consentendo agli enti statali di effettuare acquisti di beni e servizi di qualsivoglia tipologia attingendo ad un vasto catalogo.

Qualunque azienda può scegliere di richiedere l’abilitazione al MePA ed aggiungere così i propri prodotti a quelli già presenti nelle liste della piattaforma.

Scopo primario del MePA è quello di abbattere la spesa pubblica per l’acquisto di forniture da parte delle varie istituzioni statali, offrendo un sistema che favorisce la libera concorrenza e semplifica la ricerca del miglior offerente.

Dettaglio da non trascurare: l’iscrizione al portale Acquistinretepa.it ed al MePA non richiede alcun tipo di pagamento. L’intera procedura è digitalizzata e gestibile attraverso un qualunque computer desktop. Vediamo insieme come.

    1. Come funziona l’iscrizione al MePA: la procedura step per step

Attenzione: la procedura di registrazione al MePA deve necessariamente essere effettuata dal rappresentante legale dell’azienda o, in alternativa, da un Operatore delegato. Il processo si articola in due fasi: la Registrazione Base e l’Abilitazione vera e propria.

      1. Come completare la Registrazione Base

Accedi al sito Acquistinretepa.it. Dunque, dal pulsante “Accedi” situato nell’angolo in alto a destra, seleziona la voce “Registrati”. Nella pagina successiva, dopo aver nuovamente selezionato “Registrati”, ti sarà chiesto di specificare i tuoi dati anagrafici:

  • nome
  • cognome
  • data di nascita
  • codice fiscale
  • stato
  • provincia
  • comune di residenza

A seguire, troverai invece i campi relativi alle tue informazioni di contatto:

  • telefono
  • fax
  • indirizzo di posta elettronica

Una volta completati tutti i campi obbligatori, procedi cliccando su “Avanti”.

Nella pagina seguente dovrai specificare la tua tipologia di azienda, scegliendo tra le seguenti voci: Impresa italiana, Impresa U.E. o Impresa extra U.E.. (Qualora dovessi registrarti come ente pubblico, la voce da selezionare sarebbe invece “Pubblica Amministrazione”).

Nel successivo step, dovrai inserire la partita IVA della tua impresa all’interno dell’apposito campo e lanciare la ricerca. Se l’azienda è presente all’interno del database del portale Acquistinretepa.it, automaticamente visualizzerai una serie di informazioni relative a:

  • ragione sociale
  • tipologia forma societaria
  • stato
  • regione
  • provincia
  • comune
  • indirizzo
  • cap
  • sito web

Viceversa, potrai inserire manualmente queste informazioni cliccando sull’apposito link in basso.

A questo punto, dovrai confermare l’associazione dei tuoi dati anagrafici con quelli identificativi dell’azienda. Prima di cliccare sul pulsante “Conferma” controlla attentamente tutte le informazioni inserite e, eventualmente, modifica quelle che risultano errate.

Nella pagina successiva, troverai indicato il tuo nome utente (un’informazione importante, che ti consigliamo di appuntare) e ti sarà richiesto di scegliere una password per l’account. Per completare la registrazione, quindi, non dovrai fare altro che consultare il disclaimer presente a fondo pagina, spuntare la casella “Accetto” e quindi selezionare la voce “Salva”.

Prima di effettuare il tuo primo accesso alla piattaforma, controlla tua casella di posta elettronica: tra i messaggi in arrivo dovrebbe essere presente un’email proveniente dal portale Acquistinretepa.it, contenente un link per l’attivazione dell’account. Dopo aver cliccato sul link e visitato la pagina di destinazione, il primo step della registrazione al MePA sarà ufficialmente concluso.

      1. Come inviare la richiesta per l’Abilitazione

Il portale Acquistinretepa.it propone un ampio ventaglio di strumenti di compravendita, ciascuno dei quali presenta modalità di abilitazione differenti.

Per quanto riguarda il MePA, la procedura comporta la richiesta di abilitazione alle categorie merceologiche di proprio interesse tra quelle proposte (segui questo link per la lista completa). Questa procedura è valida per le imprese che intendono accreditarsi come fornitori di beni e servizi, mentre per le aziende che offrono servizi di manutenzione occorre fare riferimento agli appositi bandi “Lavori di Manutenzione”.

Come completare questo passaggio nella pratica?

Il primo step consiste nell’accertarti che i prodotti e/o i servizi da te offerti rientrino effettivamente all’interno delle categorie merceologiche contemplate dal MePA. Verificata questa informazione essenziale, non dovrai fare altro che accedere alla sezione del portale Acquistinretepa.it relativa al Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, scorrere i bandi attivi e prendere visione dei documenti allegati: all’interno troverai indicazioni dettagliate relative alle caratteristiche dei prodotti accettati e alle procedura da seguire per richiederne l’aggiunta ai cataloghi del MePA.

Le categorie di abilitazione previste dall’attuale “Bando del Mercato Elettronico della PA per la fornitura di diverse tipologie di beni” sono 18:

• Arredi

• Attrezzature e Segnaletica stradale

• Attrezzature Sportive, Musicali e Ricreative

• Cancelleria, Carta, Consumabili da Stampa e Prodotti per il restauro

• Carburanti, Combustibili, Lubrificanti e liquidi funzionali

• Forniture specifiche per la Sanità

• Impianti e beni per la produzione di energia da fonte rinnovabile e per l’efficienza energetica

• Informatica, Elettronica, Telecomunicazioni e Macchine per Ufficio

• Libri, Prodotti editoriali e multimediali

• Macchinari, Soluzioni abitative e Strutture logistiche

• Materiali elettrici, da costruzione, ferramenta

• Prodotti alimentari e affini

• Prodotti Cimiteriali e Funebri

• Prodotti Monouso, per le Pulizie e per la Raccolta

• Prodotti per il Verde e per il Vivaismo

• Ricerca, Rilevazione scientifica e diagnostica

• Tessuti, Indumenti (DPI e non), Equipaggiamenti e Attrezzature di Difesa/Sicurezza

• Veicoli e Forniture per la Mobilità

Una volta consultati i documenti relativi ai requisiti richiesti per l’abilitazione e alle modalità di acquisto (di norma ODA, cioè Ordine Diretto di Acquisto, e RDO, ovvero Richiesta Di Offerta e trattativa diretta), non dovrai fare altro che accedere al pannello di controllo della tua utenza, selezionare la voce relativa alla richiesta di abilitazione MePA e seguire la procedura guidata.

    1. Come procedere una volta ottenuta l’abilitazione

Una volta ottenuta l’abilitazione e caricati i prodotti/servizi che intendi proporre all’interno del catalogo del MePA, la tua offerta sarà accessibile a tutti gli enti, le aziende e le strutture della Pubblica Amministrazione, con tutti i vantaggi che ne conseguono a livello di possibile crescita delle commissioni.

Occorre sottolineare che distinguere e far emergere la propria offerta all’interno dei vasti cataloghi MePA può non essere semplice, a meno di non essere in grado di proporre prezzi particolarmente competitivi.

Per far fronte a questo limite e valorizzare al massimo le caratteristiche dei prodotti o servizi proposti è possibile promuovere la propria abilitazione anche al di fuori del portale Acquistinretepa.it.

Trovi un esempio a questo link: l’azienda, produttrice di transenne mobili, segnaletica orizzontale ed altri beni realizzati in materiale plastico offre la possibilità di acquistare mediante il MePA, specificando anche la possibilità di inviare una richiesta diretta per l’inserimento di prodotti su misura all’interno dei cataloghi del portale Acquistinretepa.it.

In conclusione, vogliamo sottolineare come il MePA sia uno strumento efficace e ampiamente collaudato: i benefici della digitalizzazione dei processi di acquisto delle Pubbliche Amministrazioni si ripercuotono positivamente su entrambe le parti coinvolte, favorendo la riduzione della spesa da un lato e l’incremento degli ordinativi per le aziende abilitate dall’altro.

email




Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login