Furti in oleodotti, Montino: "L'emergenza ambientale non è finita" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Furti in oleodotti, Montino: “L’emergenza ambientale non è finita”

Per il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, l’emergenza nelle aree colpite dallo sversamento di cherosene dall’oleodotto Eni Civitavecchia-Fiumicino non può considerarsi conclusa «anche se la situazione non è drammatica come una settimana fa». È quanto ha reso noto nella relazione di apertura del Consiglio comunale, dove ha tracciato la cronistoria del disastro ambientale che sta penalizzando la fauna e il territorio agricolo di Palidoro e Maccarese.Durante il Consiglio comunale, il sindaco Montino ha ribadito che, in base alle analisi della Capitaneria di Porto, non si è verificato sversamento di cherosene nel mare, «a differenza dell’impatto distruttivo nei canali di bonifica». Montino ha anche sottolineato che «l’Eni non potrà cavarsela solo con l’impegno di un sistema di monitoraggio sull’oleodotto o con interventi sull’emergenza: dovrà, sino alla fine, bonificare totalmente tutta l’area, oltre a procedere agli indennizzi dei danni diretti ed indiretti. Forse è stata la prima volta che siamo venuti a conoscenza di tale tipo di episodi: abbiamo infatti appreso purtroppo che altri due tentativi di effrazione con sversamento erano accaduti rispettivamente a Maccarese nel novembre 2011 e a Palidoro nell’aprile 2012». Il leader dell’opposizione Mauro Gonnelli ha chiesto che «qualora fossero veri i fatti comunicati dal sindaco, che tutte le forze politiche verifichino eventuali omissioni nei confronti di chi era al corrente dei precedenti episodi di sversamento di cherosene appresi solo oggi».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login