L'attacco di Grillo: "Marino ha la faccia come il c..o". Il sindaco in bici alla convention dem: "Fuggono da responsabilità" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

L’attacco di Grillo: “Marino ha la faccia come il c..o”. Il sindaco in bici alla convention dem: “Fuggono da responsabilità”

«Marino, non è un’offesa ma solo una constatazione: lei ha la faccia come il culo». È l’accusa riportata oggi sul blog di Beppe in un post dal titolo «Marino, spegni la luce». Il sindaco è accusato di aver mentito riguardo ai suoi rapporti con Salvatore Buzzi. «Quando uscirà dal Campidoglio, forse per ultimo se farà comodo a Renzie, si ricordi di spegnere la luce», conclude il post. «Quella la riaccenderà il M5S dopo le prossime elezioni amministrative». «In Italia – prosegue il post – oltre al rovesciamento della realtà, praticato in modo indefesso dai media e da Renzie, vige anche il rovesciamento delle responsabilità. Non è accusato chi ruba, ma chi vuole pulizia. Nel caso del sindaco pro tempore Marino ovviamente deciderà la magistratura se è coinvolto nell’inchiesta Mafia-Capitale, ma un sindaco che, come le tre scimmiette non vede, non parla e non sente mentre è circondato da delinquenti e corrotti e da un tanfo che neppure la Cloaca Massima che ci sta a fare in Campidoglio? Se non è colluso, allora è incapace. Tertium non datur». «Alla richiesta del M5S di fare un passo indietro, Marino, secondo il post, avrebbe risposto »in modo surreale«, ovvero accusando il Movimento 5 Stelle di non voler »nessuna responsabilità e nessun impegno« per »fuggire da qualunque condizione che li metta nella situazione di prendere decisioni«. »Quindi – ragiona il post – la colpa adesso sarebbe nostra, del M5S che chiede pulizia, non del Pd che doveva controllare e cacciare a pedate i corrotti. Quello stesso Pd che ha salvato con il voto contrario all’utilizzo delle intercettazioni due parlamentari nei giorni scorsi«. »Marino – conclude il post – va in televisione a raccontare la barzelletta che non ha avuto contatti con Salvatore Buzzi, e poi ci sono foto, che lo ritraggono insieme a lui«.

Ignazio Marino arriva in bici alla ‘Factory365’, la convention dei giovani dem a Roma. E poi scherza con i giornalisti: «In questo momento la mia scorta siete voi». Nei giorni scorsi il prefetto Giuseppe Pecoraro aveva parlato di un «problema sicurezza» ed aveva consigliato al sindaco non solo di accettare la scorta ma anche di non utilizzare la bicicletta per i suoi spostamenti. «Sono deluso dai quattro consiglieri del M5s eletti dal popolo di Roma perchè nessuno di loro vuole partecipare a qualunque cosa che sia riassumibile con la parola responsabilità. Quando c’è una responsabilità si scappa, questa è la filosofia dei Cinque Stelle». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino a margine della ‘Factory365’, la convention dei giovani dem a Roma. «Ma secondo voi ho affrontato un anno e mezzo di cambiamenti così radicali per poi dire ‘ho scherzato adesso vado alla spiaggià?». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino risponde a chi gli chiede se avesse intenzione di dimettersi, chiarendo: «non ci penso proprio». «Il Comune è sano, la stragrande maggioranza dei dipendenti sono persone perbene come anche la mia giunta. In questo momento non credo ci sia il pericolo di infiltrazione mafiosa nell’amministrazione». Così il sindaco di Roma Ignazio Marino a margine della ‘Factory365’, la convention dei giovani dem a Roma. – «Io posso dare un giudizio da sindaco, non tecnico – aggiunge – Non è ancora iniziata la valutazione da parte del Prefetto delle carte. Credo sia fuori Roma, rientrerà nei prossimi giorni», ha aggiunto Marino.

– La Lega sosterrebbe Giorgia Meloni al Campidoglio? «È una faccia pulita. Ma se si votasse domani noi correremmo da soli». Così Matteo Salvini risponde a una domanda di Lucia Annunziata a 1/2h a proposito di «Mafia Capitale». – «Io – prosegue Salvini – ho la presunzione di non ripetere vecchie formule: no al tutti insieme pur di battere il nemico. Noi potremmo anche non allearci con nessun partito». «L’inchiesta Mafia Capitale ad ogni modo mi conferma che l’immigrazione fuori controllo è un magna-magna sia per la destra che per la sinistra», aggiunge.

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login