Scuola, Ghera: "Da lunedì caos insegnanti" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Scuola, Ghera: “Da lunedì caos insegnanti”

«La prossima settimana la delibera irricevibile predisposta dal sindaco e dalla sua giunta, un provvedimento allucinante che affossa il comparto scuola e danneggia il personale insegnante, diventerà attuativa e così il modello organizzativo con 30 ore di didattica frontale. In sostanza si creerà un caos totale nelle scuole». Lo affermano, in una nota congiunta, gli esponenti di Fdi-An, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Laura Marsilio dirigente nazionale. «Da lunedì infatti – spiegano – le maestre saranno utilizzate anche come supplenti in altre classi, sottoposte quindi a un orario di servizio massacrante, dalle 8,30 alle 17.00, per 8-9 ore di lavoro frontale con almeno 25 bambini dai tre ai cinque anni, un tempo troppo dilatato, in cui la prontezza di riflessi e l’energia rischiano di essere seriamente compromessi. Non solo, va anche detto che settimanalmente il lavoro dell’insegnante si protrae, sistematicamente, per altre 3 ore dopo la chiusura della scuola all’utenza per la necessaria partecipazione a riunioni collegiali, formazione e colloqui con le famiglie». «Chiediamo al sindaco – aggiungono – di conoscere quale dipendente pubblico entra la mattina alle 8.00 ed esce dal lavoro alle 20.00, dopo essere stato sottoposto a decurtazioni di stipendio, dato in pasto all’opinione pubblica e alla stampa come un costo, un problema economico per la città, un salario da giustificare e non una risorsa e un valore aggiunto per la crescita della nostra città. Da Marino e dal neo assessore alla Scuola – concludono – nessuna un’idea forte in merito alla programmazione espansiva dei servizi di nido e delle scuole dell’infanzia, nessuna traccia dell’erogazione di finanziamenti alle scuole d’infanzia dei fondi della parità scolastica, tantomeno sono presenti risorse necessarie per il miglior funzionamento della scuola».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login