Silipo alla guida della mobile della Capitale, "Consapevole del grande impegno" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Silipo alla guida della mobile della Capitale, “Consapevole del grande impegno”

– «Per me tornare a Roma dopo 23 anni è una grande emozione. Sono nato e cresciuto qui, poi a 24 anni sono andato a Reggio Calabria, dove ho svolto la mia attività professionale e negli ultimi tre anni ho diretto la squadra mobile di Torino». Lo ha detto il nuovo dirigente della squadra mobile di Roma, Luigi Silipo, che si è insediato pochi giorni fa. «È una responsabilità grossa che non sottovaluto – ha aggiunto – sono consapevole del grandissimo impegno: nessuna realtà è paragonabile a Roma». Il nuovo capo della mobile ha sottolineato che si tratta di «un ufficio di grande tradizione, dove sono passati i migliori investigatori della polizia di Stato. Mi riempie di orgoglio far parte di questa squadra – ha proseguito – ho la fortuna inoltre di avere come questore Nicolò D’Angelo, che ha fatto la storia di Roma e della sua squadra mobile». In merito alle priorità che immagina per il nuovo incarico Silipo ha detto: «Sarebbe per me presuntuoso parlarne adesso, perchè sono arrivato solo da tre giorni. L’obiettivo è proseguire sulla strada tracciata in questi anni dai miei predecessori». A tale proposito ha sottolineato che è per lui «un onore succedere a Renato Cortese, che andando allo Sco continua a rimanere un punto di riferimento». Silipo ha raccontato di aver lavorato «sempre sulle organizzazioni criminali e in particolare sulla ‘ndrangheta, ma ci sono molti settori. È importante combattere la criminalità diffusa ed extracomunitaria. La mia esperienza a Torino mi è servita molto per lavorare su questo tipo di reati violenti e odiosi».

email

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login