Auto travolge passanti, arrestata la 17enne rom. Salvini: "Radiamo al suolo i campi", Sel: "In azione il partito degli sciacalli" | Il Nuovo Corriere di Roma e del Lazio
Direttore responsabile Giovanni Tagliapietra

Auto travolge passanti, arrestata la 17enne rom. Salvini: “Radiamo al suolo i campi”, Sel: “In azione il partito degli sciacalli”

Rafforzata la vigilanza delle forze dell'ordine nei campi nomadi della Capitale, dopo l'investimento di 9 persone da parte di un'automobile in fuga con a bordo 3 persone

È stata arrestata con l’accusa di concorso in omicidio volontario la rom 17enne a bordo dell’auto che ieri sera non si è fermata all’alt della polizia e ha travolto alcuni passanti, uccidendo una donna e ferendone 8. Probabilmente la 17enne non era alla guida, ma per gli investigatori ha delle responsabilità in quello che è successo. – È stata rafforzata da ieri sera la vigilanza delle forze dell’ordine nei campi nomadi della Capitale dopo l’investimento di 9 persone da parte di un’auto in fuga con a bordo 3 nomadi. La decisione è scattata dopo le numerose minacce e sfoghi di stampo razzista di abitanti e anche comparsi sui social network.È ancora caccia ai due nomadi a bordo dell’auto che ieri sera alla periferia di Roma non si è fermata all’alt della polizia e ha travolto dei passanti, uccidendo una filippina di 44 anni e ferendo altre otto persone. Al setaccio i campi nomadi della Capitale. I due ricercati sono riusciti a dileguarsi a piedi, mentre una 17enne che era in macchina con loro è stata bloccata poco dopo l’investimento dalla polizia.- È stata rafforzata da ieri sera la vigilanza delle forze dell’ordine nei campi nomadi della Capitale dopo l’investimento di 9 persone da parte di un’auto in fuga con a bordo 3 nomadi. La decisione è scattata dopo le numerose minacce e sfoghi di stampo razzista di abitanti e anche comparsi sui social network.

– «Basta impunità questi sono delinquenti e assassini. A Roma tutto è permesso, i campi Rom proliferano come se niente fosse. Al loro interno ci sono macchine extra lusso e refurtiva. I loro figli vengono costretti a mendicare e a prostituirsi. I primi borseggiatori per strada e sugli autobus sono proprio loro. Per non parlare dei rovistatori nei cassonetti o dei roghi tossici che si sprigionano ovunque si insedino». Lo dichiara in una nota Barbara Saltamartini, deputata della Lega-Nord sottolineando che «la polizia, ogni volta che entra nei campi, viene aggredita». Ricordando la tragedia di ieri a Roma e «tanti altri episodi orribili», Saltamartini si chiede «cosa altro ci vuole per dire basta. Basta con il buonismo. Basta con politiche di accoglienza a tutti i costi magari per far felice qualche realtà cooperativa. Basta con impunità. Basta i nostri cittadini hanno diritto di sentirsi sicuri a casa loro e nella propria città. Questi zingari, chiamiamoli con il loro nome, che si sono resi colpevoli di aver assassinato una giovane donna di 44 anni e ferito altre 8 persone devono essere consegnati alla giustizia e va buttata la chiave». «Ovviamente – prosegue – mentre a Roma accade tutto ciò non una parola dal sindaco Marino, un vergognoso silenzio accompagnato da quello di chi dovrebbe far sentire che lo Stato c’è anche a Roma. La Capitale d’Italia è abbandonata alla propria sorte in attesa che arrivi quel tanto annunciato piano »Roma sicura« promesso dal Ministro dell’interno che nel mentre, invece di provvedere a rafforzare presidi di polizia sul territorio decide di chiudere ben 10 commissariati. Questi signori stanno dimostrando di essere incapaci politicamente per questo dovrebbero abbandonare la propria poltrona e dedicarsi ad altro. Mi auguro che oggi nessuno cerchi di giustificare quanto accaduto nè, come spesso accade per nascondere la testa sotto la sabbia, scarichi le proprie responsabilità accusandoci di alimentare odio. Salvini – conclude – ha ragione i campi Rom vanno distrutti questa gente non può stare qui a delinquere e restare impunita».

«Tre rom sono scappati all’alt della Polizia» e «hanno ammazzato una donna, otto i feriti». «Pare che l’auto sia intestata a un Rom, che ne ha altre 24. Una preghiera. Per il resto… ruspa!!!!! Quando torneremo al governo, raderemo al suolo uno per uno tutti ‘sti maledetti campi Rom, partendo da quelli abusivi». Così su Fb il leader della Lega Matteo Salvini. «È vergognoso che da ieri sera all’ora di cena, quando si sono apprese le prime notizie circa il tragico incidente occorso a Boccea, il sindaco Marino non abbia speso una sola parola di cordoglio e condanna dell’accaduto». Lo afferma, in una nota, il vice capogruppo di Forza Italia in Campidoglio Dario Rossin. «E a nessuno venga in mente di giustificare con il fuso orario degli Usa – aggiunge – questo intollerabile silenzio. Ignazio Marino sta diventando sempre più Ignavo Marino, il sindaco che se ne infischia delle sorti della città e dei romani».«Che altro deve succedere a Roma per essere protetti contro la delinquenza che ammazza persone inermi? Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, continua la vacanza o torna a piangere con i cittadini l’ennesima vittima di criminali al volante? Basta con i campi rom, basta con il lassismo, basta con la tolleranza». Lo scrive sulla sua pagina facebook il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio e segretario nazionale de La Destra Francesco Storace.A giudizio del presidente dell’Asaps, «l’ultima strage di ieri in via Battistini è solo l’ulteriore certificazione che Roma vive fra le altre emergenze anche quella della violenza stradale. Ma in questo caso è inutile invocare l’ormai troppo atteso Omicidio stradale: qui – aggiunge Biserni – siamo di fronte ad una dinamica folle da omicidio volontario. Il seguito delle indagini ci darà maggiori dettagli». Innanzi a casi come quello di ieri sera, viene osservato ancora, «è evidente ai più che ormai di fronte allo sprezzo delle regole da parte di chi ritiene la patente una inutile opzione e le leggi della strada un ridicolo indicatore giuridico che non lo riguarda, contando sulla impunità sistematica e di fatto garantita nel nostro Paese, l’arbitrio stradale e la pirateria diventano consuetudine e – puntualizza Biserni – il senso di impotenza delle divise rispetto ai comportamenti a rischio e di sfida la prevedibile conseguenza». Anche perchè, argomenta ancora il numero uno dell’Asaps, «le forze di Polizia ce lo segnalano con disarmante costanza: la fuga all’alt non è più eccezione ma ormai la prassi, l’inseguimento spesso è sospeso per timore del rischio ulteriore e per la mancanza pressochè completa di tutele per gli operatori di polizia. Le conseguenze – chiosa Biserni – sono sotto gli occhi di tutti. Almeno di quelli che vogliono vedere».«Il partito degli sciacalli oggi chiama al banchetto del rancore e del razzismo. Vi dirà di odiare i rom, causa di tutti i mali, peste della città. Con gli sciacalli la timidezza fa diventare prede. Bisogna associarli ai loro parenti stretti, quelli che hanno fatto i campi di sterminio. La responsabilità è individuale e chi uccide deve pagare. Nella mia idea di società questa regola vale anche per gli sciacalli. si chiama civiltà». Lo scrive su Facebook il capogruppo Sel in Campidoglio Gianluca Peciola.

email

Una risposta a Auto travolge passanti, arrestata la 17enne rom. Salvini: “Radiamo al suolo i campi”, Sel: “In azione il partito degli sciacalli”

  1. Ettore Profiloalternativo Chia 29 maggio 2015 a 18:44

    Traumi infantili ed adolescenziali

    Come capponi di Renzo solleva i suoi seguaci

    tutti padani italiani anche un po’ ariani

    e nel difendere i confini (quali?) assai pugnaci

    tutti ringhiosi dietro al capobranco come i cani!

    Invoca il genocidio il cappone più ruspante

    pilotando l’infantile carro armato[1] reso ruspa[2]

    che ormai sembra Charlot d’onnipotenza delirante[3]

    dimentico di diamanti di Tanzania della “lega-ruba-S.p.A”

    Io non temo questo rigurgito vomitato di nazismo

    al governo fu incapace già per vari lunghi anni

    doppia paghetta se raddoppia i voti d’oltranzismo

    un lustro di diamanti luccicanti limiteranno i danni

    A Roma ladrona il leghista già pose le sue terga

    dimostrando d’esser anche lui uno dei quaranta[4]

    con l’obolo di mazzetta si potrà più che con verga

    e salvini sarà l’ennesimo quaquaraqua che balla e canta!

    _______

    Le note disponibili qui:

    http://www.sharedits.net/M-Ebooks-E-2625956-C-19.html

Bisogna effettuare il login per inviare un commento Login